lunedì 6 luglio 2015

Oliatore TUTORO !!!

Venendo subito al punto l'oliatore automatico è un sistema che serve appunto ad oliare e lubrificare costantemente la catena della moto, permettendo cosi di dimenticarsi di cavalletti, bombolette di grasso, sporco ovunque, rimedi della nonna per pulire la catena, il tutto ogni 1000 km...

Tutto questo diventa storia eliminando cosi l'aspetto più scomodo e brutto della trasmissione a catena.


Di questi sistemi ce ne sono svariati modelli e tipologie, il CLS, PDOiler, lo Scottoiler e il Tutoro, ma sono solo alcuni, cercando se ne trovano.
Tutti i sistemi si basano su un serbatoio dell'olio, un tubicino di gomma che lo porta alla catena e vari sistemi di distribuzione finale, comunque tutti a caduta.
Con la forza centrifuga l'olio va ad ungere tutta la catena, quando viene sparato via porta con se anche tutto lo sporco e la catena resta sempre lubrificata e pulita.
Vanno da 100 a 250 euro, funzionano tutti in maniera molto diversa ma la funzione è quella, certamente non si possono mettere tutti sullo stesso piano, ci sono gli economici e i top di gamma, a voi la scelta.

Io qui parlo della mia scelta e delle mie motivazioni e di come mi trovo, per le altre marche e modelli cercando su internet si trova tutto.

Ho scelto il TUTORO fondamentalmente perché è l'unico che non si collega alla batteria o al motore.
Ha un meccanismo interno che con le vibrazioni fa scendere l'olio del serbatoio e con un rubinetto si può regolare a piacere dal massimo al chiuso.
Quando la moto è ferma e spenta, l'olio non scende.
In questo modo si può facilmente togliere, trasferire su altre moto e non ci sono rogne elettriche o meccaniche.
Non ho dovuto svitare un solo bullone della moto per metterlo.

I lati negativi che però sono comuni anche agli altri o comunque a buona parte sono:
  1. Il flusso va regolato a seconda che si faccia città o autostrada o piova, ma parliamo di una rotellina e di mezzo giro.   Aggiornamento alla fine.
  2. L'olio può schizzare sulla gomma, cosa che alcuni temono, per ora chi lo usa mi ha detto che è come con il grasso e mai pericoloso. Aggiornamento alla fine.
  3. La durata del serbatoio. Aggiornamento alla fine.
     
  4. Il prezzo. Il TUTORO si posiziona a metà fascia, 145 euro versione deluxe con mezzo litro di olio e spedizione a casa.
Di tutti questi difetti me ne importano solo due, la durata del serbatoio che devo provare e il prezzo che però spero si ripaghi con la durata della trasmissione e il risparmio di bombolette di grasso e sgrassatori.

Ho comprato il TUTORO direttamente sulla pagina Ebay del produttore alla modica cifra di 145 euro al cambio attuale.
Pagato l'8 Giugno, il 9 è stato spedito, il 10 risultava già a Milano...poi fino a Roma deve essere stato portato a piedi ed è arrivato il 16.
Nel complesso servizio ottimo.

La scatola è piccola e ben imbottita.
C'è tutto il necessario, anche la brucola per le viti fornite e sul sito TUTORO si trovano tutti i modelli, i ricambi e i video tutorial nella pagina YouTube con i sottotitoli in italiano.

E' spiegato tutto davvero bene, avevo un po di timore ma è bastato guardare una volta i video per capire e farlo da solo.
Il più è trovare un punto riparato della moto, che non sia sul forcellone, che non venga toccato in nessun caso da questo o da altre parti mobili, che non dia fastidio al pilota o al passeggero e non possa essere toccato da questi, infine lontano da fonti di calore dirette.
Trovato il punto giusto è fatto, sulla pagina TUTTORO nelle foto ci sono anche moltissimi modelli da cui prendere spunto, magari trovate pure il vostro.

(scendere per aggiornamenti)

ALCUNE FOTO DEL MONTAGGIO:







AGGIORNAMENTO DOPO 15.000 KM :

...e aggiungerei 3 mesi, un viaggio a Caponord, uno in Croazia, temperature da 0 a 40 C°, pioggia, sole e sterrati... penso di poter dare un parere definitivo su i 4 punti sopra elencati.
  1. Il flusso di olio da regolare. Ci ho messo un po a trovare la giusta regolazione e ho verificato che l'olio soffre moltissimo delle variazioni di temperature. Nulla di grave se si gira sempre nello stesso clima, un problema se come in un viaggio a Caponord si passa da 40 a 0 a 15 a 25 a 5 gradi e cosi via... ma diciamo che è rara una simile variazione di temperatura.
    Nella normalità e in un arco di 10 gradi di variazione la regolazione può restare la stessa.
    Io attualmente la tengo tra il quasi chiuso e 1/4 di giro, veramente pochissimo ma per temperature sopra i 15 C va benissimo e in questo modo la catena è sempre pulita anche con pioggia o sterrati. Negli ultimi 2 mesi avrò toccato la rotellina 2-3 volte.
    Consiglio se usate la moto solo per lunghi trasferimenti e non in città tenetelo un po più chiuso.
  2. Olio sulla gomma. CAZZO SI! Purtroppo devo dirlo, se regolato male l'olio esce troppo e la catena lo spara sul cerchio da cui per forza centrifuga arriva anche sulla gomma quando è troppo.
    Questo mi è successo 3 volte nel viaggio a Caponord, mi sono ritrovato la gomma posteriore coperta di olio fino al centro. Ringrazio dio che era sempre in autostrada quindi non curvando me ne accorgevo solo una volta fermo altrimenti non ero qui a dirlo.
    Questo succedeva però solo perché come detto al PUNTO 1 passavo in poche ore o al massimo in 24 ore, da 10 gradi piovosi con il rubinetto aperto a 1/2 giro o 1 giro intero, a 25-30 gradi soleggiati dove va tenuto quasi chiuso.
    Dopo non è più successo, ho imparato che la catena può anche restare apparentemente secca se un giorno piove tanto si ingrassano comunque gli o-ring e appena torna il sole si ingrassa, ma soprattutto l'olio tutoro è diverso dai comuni oli, come dire...non è unto e non resta li per sempre, basta un po di acqua o passarci un dito che la gomma torna pulita cosa che non succede con oli motore o grasso che restano molto più attaccati.
  3. Durata serbatoio. Attualmente tra i 2000 e i 4000 km.
    Il primo mi durò 700km a causa dell'errata regolazione ma ora tenendolo tra il chiuso e 1/4 di giro la catena è sempre perfetta anche con pioggia, sterrati e polvere, arrivando tranquillamente a 3-4 mila km forse più.
    Diciamo che se partite per un viaggio, con il serbatoio pieno e la boccettina piccola di ricarica che fornisce la Tutoro, avete un'autonomia di 7-9 mila km.
  4. Durata catena. Lascio parlare la foto al ritorno da Caponord, 10500 km di tutto, carico, senza la minima manutenzione, pulizia o tiraggio...è ancora cosi dopo 15mila

Attualmente con la regolazione detta sopra, cerchio, forcellone, spalla e gomma sono perfettamente puliti, l'unico punto sporco è la punta finale del paracatena.

Sono pienamente soddisfatto di questo acquisto ma sono scelte personali dettate dai km che faccio, dell'assenza di tempo di pulire e ingrassare e dall'assenza di voglia, oltre che dall'odio di farlo.

Spero di aver fatto cosa utile e gradita ma soprattutto con questi consigli spero di evitare ad altri le piccole disavventure e scomodità di questo oliatore, lasciandone solo la comodità.
Per qualsiasi info ulteriore scrivetemi sulla pagina FB.

SEGUIMI  SULLA  MIA  PAGINA FACEBOOK!!!

6 commenti:

  1. siete mai stati a fare le escursioni Val Gardena al www.laperlahotel.it in moto?

    RispondiElimina
  2. o le vacanze famiglia trentino di www.visit-levico.it

    RispondiElimina
  3. e se on sapete dove pernottara in Alto Adige ci sarebbe il www.belvita.it come Hotel Wellness Alto Adige

    RispondiElimina
  4. o al Hotel in Val Passiria www.stroblhof.com

    RispondiElimina
  5. quanto mi mancha l'italia! anche a me piace andare in moto! ma questa estate ho promesso a mia moglie di fermarci alle terme di levico questo hotel sarra una delle nostre tappe www.visit-levico.it

    RispondiElimina
  6. Ne avrei avuto bisogno durante il mio soggiorno in Austria...abbiamo avuto qualche problema con la moto, ma non con l'hotel che era fantastico! Segnalo questo sito www.vacanzeinaustria.com

    RispondiElimina