lunedì 4 novembre 2013

RADUNI INVERNALI (info-siti-mappa)

Ho un sogno nel cassetto.
Uno di quelli che dici un giorno lo farò, ci riuscirò...in teoria di sogni ne ho tantissimi, di scimmie ancora di più ma ora volevo prendere spunto da uno per darvi qualche informazione e qualche idea, sai mai possa essere utile a qualcuno!

domenica 27 ottobre 2013

TRANSALPI...Tappa 3 & 4


TERZA TAPPA                                   Susa - Aosta

MAPPA

Quando la sveglia suona alle 6 mi trova già sveglio da un po a riflettere sul da fare.
Mi affaccio dalla tenda e il campeggio è profondamente addormentato.
Esco, vado nei bagni, mi lavo e cerco di svegliarmi un po.
Torno in tenda e noto che i ragazzi della passat hanno montato una tavola di legno sul tetto e sopra una tenda da 3-4 persone e dormono li, è uno dei modi più originali per fare una tenda da tetto che abbia visto e mi fa venire un sorriso.
 Quel sorriso mi cambia la giornata.   Mi sono svegliato con la solita euforia ma anche con un senso ancora maggiore di insicurezza e paura per la moto, ma quella scena, quel sorriso mi hanno fatto riprendere.
Faccio tutto con molta calma e alla fine esco dal campeggio alle 7 e qualcosina.

sabato 19 ottobre 2013

TRANSALPI...Tappa 2!



SECONDA TAPPA                                Ventimiglia - Susa

MAPPA

Sono le 5 quando mi sveglio.
In realtà non ho alcuna fretta, pensavo di svegliarmi più tardi ma l'euforia del giorno prima mi sveglia all'improvviso, più forte di 10 caffè e decido di guadagnare tempo e mettermi in viaggio.
Nel silenzio più totale, con il solo rumore del mare come sottofondo, sistemo tutto, mangio dei biscotti e chiudo la tenda.
A moto pronta mi fermo e ammiro l'alba e un mare liscio e piatto come poche volte si vede.

lunedì 14 ottobre 2013

TRANSALPI... primo tentativo!!! TAPPA 1

Sono i primissimi di luglio e come ricorda chi mi segue sulla pagina, la moto è ancora sotto i ferri per il maga-tagliando dei 50mila km.
Purtroppo ci sono stati dei ritardi con i pezzi e cosi a meno di 15 giorni dalla partenza per il viaggio estivo ancora non so se la moto sarà pronta.

lunedì 17 giugno 2013

Campo Imperatore... 'o voglio fa strano!! (550km)

Dopo anni che provavo e riprovavo ad andare a Campo Imperatore ma ogni volta ce n'era una, la neve, la pioggia, la strada chiusa ecc...ieri si è presentata l'occasione perfetta!
Sarei voluto andare giovedi ma ho rimandato per assistere al raduno Harley a Ostia di cui trovate le foto sulla mia pagina.

Parto da Roma alle 8 e già fa caldo.
L'idea è quella di non fare la Tiburtina o l'autostrada e nemmeno la classica Rieti-Antrodoco-Aquila...lo voglio fa strano sto Campo Imperatore!!!

MAPPA

venerdì 17 maggio 2013

Bassa Toscana:2giorni 1000km Larderello, Volterra, Teatro del Silenzio e...

Parto da Roma giovedì pomeriggio alle 5, il bagaglio è minimal, solo borsa da serbatoio con felpa, magliette di ricambio e poco altro, direzione Pitigliano.
La strada è la solita (QUI) e scorre via veloce, le giornate si sono allungate e fa anche più caldo ormai, si sta benissimo in moto. Sulla tuscanense già godo dei primi scorci mozzafiato, ma sono solo l'antipasto di quello che vedrò questo weekend.

lunedì 13 maggio 2013

Test Ride Z 800

Ho appuntamento alle 9 presso il concessionario Automotomania, ufficiale Kawasaki.
Vengo accolto gentilmente e vedo subito le ultime nate di casa Akashi, Ninja 636, W800 e Z800, disbrigo le varie formalità di patente e consensi per il test ride e salgo in sella alla Z.

WOW l'emozione è tanta e anche la paura, detto sinceramente, così infilo il casco e con un sorriso da ebete salgo in sella, accendo il quadro e con il concessioanrio controllo la benzina, c'è una tacca, speravo meglio anche perché penso che beva parecchio...non faccio in tempo a finire il pensiero che il concessionario mi mette in mano 20euro per la benzina! Non era necessario ma più di così che posso chiedere?! Gentilissimi!

Accendo, frizione, prima e STUNK...moto spenta, ho scordato il cavalletto, per l'emozione, che figura di m...a! Ok ora facciamo i seri, si parte!

sabato 4 maggio 2013

VIAGGIO 2013 ORGANIZZAZIONE

Questo post è per organizzare il mio prossimo viaggio nell'estate 2013 che vedrà come mete Slovenia e Croazia!

Non mi voglio dilungare sulle motivazione che mi hanno portato a scegliere questi posti, dico solo che viaggiando in coppia bisogna accontentare tutti e questi posti offrono il giusto rapporto tra montagna e mare!
I posti da vedere poi sono tantissimi e bellissimi!

-- MAPPA GENERALE --

Quella sopra è una mappa generale del percorso totale, giusto così approsimato ma c'è ancora molto da fare e non include gli spostamenti intorno ai vari luoghi.

DOMANDE :

1) Cerco qualcuno che ci ospiti la prima notte nei pressi di Udine. Anche zone e regioni limitrofe andrebbero bene. Ci accontentiamo di tutto e ci adattiamo a tutto. (Se avete possibilità di ospitarci anche durante il viaggio in altri posti fatemelo sapere).
 Aggiornamento: al momento abbiamo ricevuto 3 generosissimi inviti, ma qualunque altro invito  è ben accetto!

2) Vorrei sapere con certezza se per arrivare a Dubrovnik anche in autostrada ci sia la frontiera o sia invece possibile attraversare la Bosnia senza.
Aggiornamento: trovato traghetto Ploče – Trpanj che permette di evitare la bosnia ed eventuali problemi.

3) Il kit di primo intervento è necessario in Slovenia o in Croazia?
Aggiornamento: non serve e per carenza di spazio credo di non portarlo comunque.

4) Croazia dell'est, avete posti, città o altro da consigliarmi? Sembra la terra di nessuno, non riesco a trovare informazioni utili e a sapere se vale la pena visitarla!

Rispondete nei commenti o sulla mia pagina Facebook!

Post in continuo aggiornamento!



IL VIAGGIO E' STATO STUPENDO! GRAZIE A TUTTI PER I CONSIGLI! APPENA POSSO FACCIO IL REPORT CON TUTTE LE INFO E I CONSIGLI UTILI!!! lascio comunque il post qui ciao!

giovedì 2 maggio 2013

Numeri Dati e Consigli FRANCIA DEL SUD 2012!!!

NUMERI e DATI DI VIAGGIO :
- Km :5250 km

- Tempo : 23 giorni

- Mezzo : Kawasaki Ninja 250 r, 249 cc, peso trasportato 150-160 kg.

- Luoghi :  Italia: Cuneo, Pitigliano. Francia: Castellane, Nizza, Cannes, Monaco, Marsiglia, Aix-en-Provence, Avignone, Nimes, Arles, Montpellier, Le Camargue, Narbonne, Carcassonne, Toulouse, Lourdes, Arcachon, Bordeaux, Clermont-Ferrand, Lione, Grenoble, Briancon.

- Incidenti :Nessuno, rischiati 2.

- Spesa: 500 / 600 euro a testa comprensivi di tutto.

domenica 28 aprile 2013

FRANCIA DEL SUD 2012 part.4

Bordeaux – Clermont-Ferrand

-- MAPPA --

La mattina dopo scopriamo con piacere che le nuvole hanno lasciato il posto ad un tiepido sole. 
Fa comunque troppo freddo per pensare di rimanere e di visitare Arcachon o altri posti, decidiamo di ripartire per tornare verso l'Italia. 

Siamo al giro di boa. Il punto più lontano da casa. 

Partiamo intorno alle 10, in realtà non sappiamo bene dove arrivare, guardando la mappa mi accorgo che dobbiamo attraversare la Francia e non è che sia così piccola. 
È difficile calcolare realmente le distanze.
Mi prefisso Clermont-ferrand come meta.
La partenza non è delle migliori, ci mettiamo un po a imboccare la strada giusta e la troviamo solo quando un t-maxista si offre di scortarci fino all'inizio di una superstrada. 
A questo si aggiunge una mia grande preoccupazione per la catena, ha fatto 350 km sotto la pioggia, siamo in viaggio stracarichi da 3000 e rotti km e non ho avuto tempo di ingrassarla prima di partire (oggi), ora dobbiamo fare 400km. Questa cosa mi terrà agitato per tutto il viaggio.

Poco dopo Bordeaux lasciamo l'autostrada che diventa a pagamento e continuiamo su una extraurbana.
Non mi dilungo troppo sul viaggio ma da qui per circa 200km fino a Tulle i paesaggi sono stupendi, campi verdi ovunque, paesini fiabeschi, la strada che scorre veloce e un caldo sole che ci accompagna. 
Il giorno prima sembra solo un brutto incubo.
A Tulle ci fermiamo per pranzo in un centro commerciale dove ci divoriamo un paninone con il prosciutto e due fette di torta di mele!

mercoledì 24 aprile 2013

FRANCIA DEL SUD 2012 part.3

Carcassone – Saint Gaudens

-- MAPPA --

Lasciamo il campeggio verso le 11, è una bella giornata e siamo diretti verso i Pirenei, l'idea è quella di costeggiare il confine con la Spagna sul lato francese avvicinandoci il più possibile al Coll du Tourmalet

Scendiamo così prima a Limoux, poi puntiamo Foix e arriviamo a Saint-Girons in una strada spettacolare tutta immersa nei verdi boschi del Parco Naturale dai Pirenei.


Qui scopriamo di essere a poco più di 20km dalla Spagna...
Per un attimo capiamo di essere davvero lontano da casa!
Siamo ancora troppo distanti da dove vorrei arrivare e andiamo avanti fino a Saint Gaudens.
Qui, poiché sono quasi le 4 e il cielo si è decisamente annuvolato, decidiamo di fermarci a cercare una sistemazione. Iniziamo a sentire la stanchezza complessiva del viaggio, da circa 6-7 giorni stiamo sempre in moto, anche 200km ci stancano e non ce la sentiamo di arrivare 30km più avanti con il rischio pioggia e che non ci sia posto.

Entro nell'ufficio turismo di questo grazioso paesino e scopro che anche qui è quasi tutto occupato. 
Sono però fortunato, oppure sarà per l'aspetto devastato,  ma tutti e tre gli impiegati si dedicano a me, anche perché di 3, nessuno parla italiano o peggio inglese. 
Alla fine ci capiamo e mi trovano una stanza doppia in un ostello per 30euro a notte in due, ottimo. 

sabato 20 aprile 2013

FRANCIA DEL SUD 2012 part.2

Nizza – Marsiglia

-- MAPPA--

Intorno alle 10 partiamo da Nizza, fa già abbastanza caldo. Ci aspetta una bella tappa di quasi 400km. All'inizio pensavamo molto meno, ma ci siamo persi.
La strada fino a Cannes segue la costa, poi si arrampica per i monti dell'Esterel fino a Frejus.
Da qui in poi l'andatura è più veloce ma in alcuni tratti di montagna tornano le strisce nere sull'asfalto.
Passiamo dal mare a montagne granitiche, bianche, ad altre terrose e rosse con una vegetazione più fitta e profumata, infine colline che diventano sempre più pianeggianti.

L'ingresso a Marsiglia è traumatico, oltre al caldo e alla stanchezza del viaggio, la città è caotica, piena di lavori e deviazioni, il traffico è bloccato.
Avevo sentito dire che era la Napoli francese ma non pensavo a questi livelli, anche qui è facile vedere gente senza casco o in tre, per non parlare del traffico.
Dopo 1 ora decidiamo di uscire e di non tornarci più.
Puntiamo delle zone di mare, subito dopo Marsiglia. Arriviamo mezz'ora dopo a La Couronne, un paesino turistico di mare, 4case, un minimarket, 20campeggi.
All'ufficio informazioni trovo una bella ragazza, nessuno parla inglese ma lei parla italiano benissimo.
Mi dice che è tutto pieno e forse ci sono due o tre campeggi con un posto. Ci proviamo. Niente, tutto pieno. L'unico libero è il campeggio comunale e quindi ci accontentiamo.

Rispetto a quelli precedenti è più trascurato, all'erbetta si sostituisce ghiaia e terra, agli alberelli, dei pini enormi con radici ovunque, per me è solo più selvaggio e non è un male. Il prezzo è ottimo e poi si affaccia proprio sul mare. Anche qui 3 notti sono sufficienti.


Marsiglia e Aix en Provence

Il primo giorno ci riposiamo sulle stupende spiagge davanti al campeggio.
La costa è molto selvaggia e non contaminata dalla presenza dell'uomo. L'acqua è fredda ma anche qui è pulitissima e di un azzurro più scuro, questa zona infatti si chiama la “Costa blu”.


La sera proviamo ad uscire in paese ma a parte un ristorante non c'è nulla... fa quasi paura, così torniamo in tenda, ci divertiamo ad osservare i nostri vicini e ne approfittiamo per recuperare un po di sonno.







giovedì 11 aprile 2013

FRANCIA DEL SUD 2012 part. 1

Il tutto ha iniziato a prendere forma nella mia mente, nelle mie fantasie, intorno a febbraio e si è poi concretizzato in mappe, percorsi e informazioni tra marzo e aprile, unico periodo di tregua prima degli esami di giugno e luglio.

La mèta del viaggio non è arrivata immediatamente, ci sono sempre due o tre posti che ogni anno mi balenano per la testa e scegliere non è mai facile...
Alla fine facendo due conti e interpretando i desideri del cuore la scelta è ricaduta sulla Francia...in quel periodo molti me ne parlavano e anche abbastanza bene, ma quando apri google maps ti rendi conto della sua vastità, è enorme, si estende in ogni direzione.

Dentro di me una volta deciso che la Francia era il mio obiettivo la sua vastità rappresentava solo una sfida e uno stimolo in più a mettercela tutta per riuscire in questo viaggio.

Detto ciò dovevo decidere dove andare...nord? Centro? Sud? Solo la Provenza come dicevano tutti? Solo il mare?...solo Nizza? E perché non tutta?
No tutta no, era troppa, era dispersiva e Valeria non mi avrebbe mai seguito...comunque non potevo chiederle tanto.

La Provenza o solo il mare allora!!...no è poca cazzo! troppo poca in confronto al resto...
Deciso! Tutto il sud, “dalle Alpi ai Pirenei!!!” questa fu la frase che la mia mente ha tirato fuori un pomeriggio e che mi ha convinto fosse la cosa migliore, la giusta via di mezzo.

giovedì 4 aprile 2013

Week end di Pasqua tra Abruzzo e Toscana!!!

MAPPA TOTALE

Venerdì 29, la sveglia suona puntuale alle 7e30 e il week end ha inizio...

MAPPA 1° giorno

Ci metto un po a carburare ma alle 9 siamo in sella, moto carica e si parte.
Arrivato al benzinaio mi rendo conto di non essere ancora tanto sveglio, ho lasciato la memoria della fotocamera a casa...iniziamo bene!

Per essere sicuro appena riscendo da casa faccio una foto a Valeria



 
Ora siamo pronti e svegli!
Le prime curve arrivano con Marcellina e San Polo appena fuori Roma per aggirare Tivoli, la moto si comporta bene ma il cielo è carico di nuvoloni e non promette bene, bha speriamo bene.

sabato 16 marzo 2013

Dove dormire in viaggio?! Couchsurfing e Airbnb!!!

Dove dormirò??? Quanto spenderò per dormire???

Sono due domande sempre attuali per ogni viaggiatore che parta senza prenotare nulla o quasi e che prediliga l'avventura e il risparmio, motociclista o meno che sia.

Bene, da poco ho scoperto l'esistenza di due siti secondo me molto utili e interessanti per chi ama conoscere gente del luogo, spendere poco e dormire non nei soliti hotel.

venerdì 1 marzo 2013

Itinerario Lazio, Molise, Campania. 500km

Questa è la mappa del percorso:

MAPPA

Sono circa 500km, tutti bellissimi e in posti stupendi per strade e paesaggi in ogni periodo dell'anno.
Ovviamente è consigliabile visitare questi posti nei periodi più caldi e consiglio a chi può di fermarsi una notte sul Lago Matese, un posto davvero eccezionale.
Vi segnalo a tale proposito l'azienda FALODE, una meravigliosa ed enorme tenuta sul lago che offre la possibilità di pernotto in camere, appartamenti o tenda, escursioni a cavallo e pic-nic.

Di seguito le foto.

Lago di Bolsena & Civita di Bagnoregio!

L'itinerario è breve ma suggestivo, si può tranquillamente fare in un giorno anche partendo da Roma, nella mappa la partenza è da Pitigliano, in questo modo volendo, potrete unirlo all'itinerario "Terme & Maremma" per un weekend lungo all'insegna della pace e del relax.

MAPPA

LAGO DI BOLSENA
CIVITA DI BAGNOREGIO
Partendo da Pitigliano si procede verso il Lago di Bolsena, lungo la tortuosa discesa si può scegliere se passare per Grotte di Castro o per Gradoli, io ho scelto quest'ultima che offre una vista panoramica sul lago.

mercoledì 27 febbraio 2013

Terme & Maremma!!!

Il giro che ho fatto parte dalla bassa maremma per arrivare quasi sotto Siena attraversando e percorrendo alcune delle strade e dei posti più belli d'Italia.

    
 MAPPA

Si parte da Pitigliano "città del tufo" e ci si gode un tratto meraviglioso della Cassia Bis nella campagna maremmana.
  

lunedì 25 febbraio 2013

VIDEOCAMERA!

Alla fine la videocamera è arrivata.
Ho scelto una MINI DV D005.

L'ho pagata 35euro tutto compreso, con attacchi, memoria da 4Gb, batteria al litio, risoluzione 720x480 px , 30 fotoscatti al sec., caricabatteria, cavetto di collegamento ed utilizzabile anche come webcam.

Ho fatto alcuni video, l'immagine non è male, ogni tanto ha qualche piccolo scatto e necessita di una buona luce, all'aperto va benissimo. L'audio è un po più scarso e va a scatti, in moto si sente parecchio il fruscio dell'aria.

Nel complesso non mi ha deluso, soprattutto per la spesa ma devo dire che presenta già alcuni problemi, i video non sempre partono, spesso non si accende e ancor più spesso non viene riconosciuta dal computer.

Questi e altri difetti mi stanno facendo propendere ad abbandonare l'idea di usarla in viaggio e di prenderla solo ogni tanto, quando vorrò e potrò perderci un po di tempo.

Devo ammettere di essere partito con troppo entusiasmo nei confronti di queste videocamere, sono comode, hanno degli ottimi attacchi ma sono troppo delicate per l'uso che ne vorrei fare e visto che per avere una maggiore affidabilità dovrei spendere cifre da capogiro, lascio stare e continuo ad usare la buona vecchia macchinetta fotografica.

Per chi di voi sta pensando di comprarla secondo me può farlo con tutta tranquillità e quella scelta da me è una buona micro-videocamera economica, però solo se si pensa ad un uso saltuario e senza alcuna pretesa.


domenica 3 febbraio 2013

SCEGLIERE UNA VIDEOCAMERA!!!


Mi è capitato spesso nei miei giri o nei miei viaggi di percorrere strade meravigliose, incorniciate da paesaggi ancor più belli.
Quando è stato possibile mi sono fermato e ho immortalato questi luoghi con alcune foto stupende ma il più delle volte l'adrenalina la gioia non mi danno la forza di fermarmi e continuo a guidare divorando scorci unici e irripetibili, a volte su strade che non rifarò mai più, altre volte su strade che magari ho già fatto e ammirato decine di volte e che tante altre volte ancora ammirerò ma che ogni volta mi mostrano colori ed immagini diverse.

Ecco, in quei momenti desidero sempre avere qualcosa per filmare tutto ininterrottamente, vorrei che i miei occhi potessero memorizzare quella sinfonia di immagini e colori e fissarla per sempre nella mia mente.
Di più, vorrei poter mostrare quelle scene stupende al mondo, condividere con gli altri tali emozioni che ritengo essere tra le più belle che l'uomo possa provare.

Da questo forte desiderio di ricordo e di condivisione nasce l'idea di cercare una videocamera da usare in moto, l'unico mezzo che permetta di realizzarlo.
Inizio cosi ad informarmi ed entro in quella che, per un estraneo totale del mondo tecnologizzato come me, è la giungla degli infiniti mezzi di ripresa.

mercoledì 23 gennaio 2013

giovedì 10 gennaio 2013

Numeri, Dati e Consigli AUSTRIA IN MOTO

NUMERI e DATI DI VIAGGIO :

- Km : 3600

- Tempo : 22 giorni

- Mezzo : Kawasaki Ninja 250r, 249cc, peso trasportato 150-160 kg.

- Luoghi :  Italia: Ferrara, Canazei, Rimini. Austria: Innsbruck, Salisburgo, Vienna, Graz.

- Incidenti : 2 senza compromettere il viaggio.

- Spesa: 500 / 600 euro complessivi a testa, tutto compreso.

AUSTRIA IN MOTO parte3 Ninja 250r

PARTE 3       AUSTRIA  2011    luglio/agosto 

Vienna - Graz
Partiamo con calma da Vienna e copriamo abbastanza velocemente la breve (relativamente) distanza da Graz, in un paio d'ore arriviamo, sarà stata l'ora di pranzo quando eravamo già in campeggio.

La strada è una autostrada abbastanza veloce, l'unica cosa a cui penso è che non succeda nulla e non è facile quando ti vedi un mercedes davanti a cui esplode la gomma posteriore.

martedì 8 gennaio 2013

AUSTRIA IN MOTO parte1 Ninja 250r

PARTE 1      AUSTRIA 2011   luglio/agosto

Questa è la prima parte del report di un viaggio che ho fatto con la mia ragazza e con la moto, una kawasaki ninja 250 r. 
Viaggio che ci ha portato ad esplorare in 3600km e 20 giorni, una nazione stupenda.
Spero di trasmettere ai lettori le emozioni provate e che sia di aiuto a chi vuole affrontare in moto, questo o altri viaggi.

Mappa percorso totale
Il tutto aveva preso idea in me già da parecchio tempo forse anche prima della moto...amo viaggiare e penso che la moto sia il mezzo più appassionante per farlo...cosi visto che a marzo ho mollato l'uni(per cambiare facoltà...) ho avuto abbastanza tempo per pensare e progettare ed è stato in quel periodo che si è concretizzato il progetto di andare in Austria in moto e con la ragazza, Valeria. 

PREPARATIVI:

Se l'idea era bella e semplice non altrettanto era la preparazione...ho iniziato a comprare le borse laterali universali e pensare ai bagagli, a dove mettere la tenda, ai vestiti per 20 giorni di viaggio...alla fine partiamo con borse laterali stracariche, borsa serbatoio al massimo, io zaino da campeggio con tenda e altro per dormire, zaino vale(leggero).

Io avevo solo un paio di jeans, quelli che usavo nel viaggio e una tuta...5mutande 3calzini e 4 magliette...scarpe da ginnastica in borsa asciugamano, pantofole. Vale più o meno lo stesso...(santa donna..in poche penso partirebbero cosi per 20 giorni...)

Per l'itenerario mi ero solo appuntato le mete finali e mi ero segnato 2o3 campeggi per città...